Salta al contenuto

La Chiesa di S. Margherita

Descrizione

Citata nelle Decime del 1233 sotto la pieve di S.Eulalia nella diocesi di Parma, la chiesa di S.Margherita martire era gestita dai padri benedettini di S.Giovanni di Parma, cui apparteneva ancora nel XV secolo. Passò successivamente alla diocesi di Reggio, nel vicariato di Sant'Ilario (1828). Fino al 1683 la struttura presentava una sola disadorna navata; fu poi ricostruita integralmente negli anni dal 1683 al 1685 ad opera del maestro Giovanni Martelli, in ordine composito con tre navate e sei cappelle laterali. Nel 1700 l'antico coro, quadrato, fu rimpiazzato da un nuovo coro semicircolare. Altri interventi di ristrutturazione e restauro seguirono nel 1863, 1893 e 1907. La vecchia torre del campanile venne ricostruita nel 1882. La denominazione della località, detta anche "La Duchessa", è riportata dalla tradizione a ricordo di un incidente occorso alla duchessa di Parma transitando presso la Chiesa di S.Margherita. Non si esclude però anche l'ipotesi che il termine derivi dalla moglie del conte Alberto che, nel 1155, abitava le terre in confine di Campegine.

Dove

La Chiesa di S. Margherita

Via XXV Luglio, 50 - Sant'Ilario d'Enza (RE)
42049 - Italia

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

03-02-2022 11:02

Questa pagina ti è stata utile?