Salta al contenuto

Autentica firma vendita beni mobili registrati

I cittadini che decidono di vendere la propria auto o moto (ma anche rimorchi e natanti) devono far autenticare la firma sul certificato di proprietà (foglio del PRA - Pubblico Registro Automobilistico). Questa autentica può essere fatta anche in Comune dopo l'entrata in vigore della Legge 248 del 04 agosto 2006.


Dopo l'autentica della firma l'acquirente deve provvedere, entro 60 giorni, alla registrazione al PRA - pubblico registro automobilistico, o in proprio o tramite un'agenzia di pratiche automobilistiche.

Cosa serve

- essere intestatario del certificato di proprieta' (se il mezzo e' stato acquistato in comunione dei beni la firma deve essere fatta anche dall'altro coniuge, in presenza dell'impiegato che effettua l'autentica, oppure compilare la dichiarazione che l'altro coniuge acconsente alla vendita) o
- essere legale rappresentante di una persona giudirica munito di relativa procura o visura camerale

Documentazione necessaria:
- certificato di proprieta' compilato nel riquadro M e T con dati acquirente, prezzo di vendita e n. del certificato di proprieta'
- documento d'identita' valido
- codice fiscale
- eventuale procura o visura camerale (se si e' legali rappresentanti o procuratori)
- dichiarazione accompagnatoria di assenza di fermo amministrativo del mezzo
- nel caso di assenza di certificato di proprieta dichiarazione di vendita con foglio complementare' compilata
- nel caso di smarrimento del certificato di proprieta' occorre:
o il duplicato del certificato stesso oppure
la denuncia di smarrimento fatta ai carabinieri e dichiarazione di vendita con firma del compratore (da autenticare)

Costi e vincoli

Costi

1 marca da bollo da Euro 16,00

Tempi e scadenze

L'autentica della firma è immediata

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

07-04-2022 17:04

Questa pagina ti è stata utile?