Auser - Filo d'Argento

Denominazione: Auser – Filo d’Argento 
                           Associazione per l’autogestione dei servizi e la solidarietà 

Data di fondazione: a Sant’Ilario l’Auser è stata costituita nel 1993. 
                                Nel 1997 è nata l’attività di turismo sociale. 
                                Dal giugno 1999 ha inizio l’attività del centro d’ascolto Filo d'Argento. 
                                Dal febbraio 2000 inaugurazione della sede e inizio attività di trasporto. 

Referente: Rasoli Catia (presidente)

Indirizzo sede: via Roma, 20 - 42049 Sant'Ilario d’Enza 

Recapito telefonico: 0522 674805 (sede) - Cellulare: 348 1707528 
                                 348 4121973 (Benassi Viller) - 348 7225085 (Catia Rasoli, attività trasporti)
                                 335 8056138 (Manzini Paola, attività turismo) 

E-Mail: ausersantilario@alice.it 

Sito Web: www.auser.it

Numero soci/volontari: 245

Descrizione dell’attività:
- L’Auser è un’associazione costituita nel 1989 e riconosciuta quale Ente Nazionale con finalità assistenziali per promuovere la solidarietà, valorizzare e riconoscere il giusto ruolo dei pensionati; autogestire i servizi al fine di migliorare le risorse nel sociale, nell’ambiente e nella cultura; promuovere iniziative atte a favorirne la fruibilità da parte di tutti i cittadini e degli anziani in particolare. L’Auser svolge attività di pubblica utilità in convenzione con enti pubblici (sorveglianza a mostre, cura dell’ambiente, vigilanza all’entrata e uscita dalle scuole…), organizza soggiorni, itinerari turistici e gite culturali. 
- Il Filo d’Argento è un servizio di volontariato che si offre di informare e aiutare le persone sole in difficoltà. Attraverso la linea telefonica funziona un centro d’ascolto che fornisce informazioni e raccoglie le richieste d’aiuto. I volontari forniscono interventi di aiuto alle persone sole che hanno bisogno di essere accompagnate presso uffici, ambulatori per visite o per ricette mediche, di essere accompagnate a fare la spesa, di parlare a loro, di stare in loro compagnia per non farle sentire sole.

Questa pagina ti è stata utile?