Come prima cosa le persone che arrivano a S.Ilario dall’Ucraina devono presentarsi in COMUNE (a CIVICO-Sportello Unico al Cittadino , via Roma 84, Sant’Ilario d’Enza)
per segnalare la propria presenza.
Orari: Lunedì 10.00-13.15; Martedì, Mercoledì e Venerdì 8.30-13.15; Giovedì 8.30-17.45; Sabato 8.30-12.45.
Info: 0522 902811 – civico@comune.santilariodenza.re.it

INFORMAZIONI IN ITALIANO, UCRAINO, INGLESE (Dipartimento Protezione Civile)

INFORMAZIONI UTILI: OSPITALITA', ALLOGGIO E REGOLARIZZAZIONE DOCUMENTI (AGGIORNATO AL 17/03/2022)
Tutti i cittadini in arrivo dall'Ucraina devono presentarsi a Civico - Sportello Unico al cittadino per segnalare la propria presenza sul territorio.

  1. INFORMAZIONI PER CHI OSPITA CITTADINI UCRAINI
    Chiunque ospiti cittadini ucraini è tenuto ad effettuare quanto prima, e comunque entro 48 ore, la comunicazione di ospitalità all'autorità locale di pubblica sicurezza (per il Comune di Sant'Ilario, rivolgersi a Civico - Sportello Unico al Cittadino), ai sensi dell'art. 7 del Testo Unico Immigrazione.

    2. INFORMAZIONI PER TUTTI I CITTADINI UCRAINI IN FUGA DAL CONFLITTO
    A) Adempimenti sanitari
    - Entro 48 ore dall'ingresso nel territorio nazionale è necessario effettuare, tramite tampone, un test molecolare o antigenico per SARS-CoV-2.
    - Entro i 5 giorni successivi dall'ingresso, verrà garantita dalle strutture sanitarie:
    - la somministrazione dei vaccini anti Covid-19, difterite, tetano, pertosse, poliomielite;
    - l'offerta del vaccino anti morbillo, parotite, rosolia e del test di screening per la tubercolosi, ed a valutazione delle autorità sanitarie, anche di altre vaccinazioni.
    Per informazioni (anche in lingua ucraina): https://www.ausl.re.it/assistenza-sanitaria-alle-persone-che-provengono-dallaucraina .
    INFORMAZIONI SANITARIE in italiano e ucraino (AUSL Reggio Emilia)

    B) Regolarizzazione della propria posizione sul territorio italiano nei primi 90 giorni di permanenza
    - chi ha il passaporto con timbro di ingresso Schengen non è tenuto ad alcun adempimento per rimanere in Italia i primi 90 giorni dall'apposizione di quel timbro.
    - chi ha il passaporto senza timbro di ingresso Schengen è tenuto ad effettuare la dichiarazione di presenza (previo tampone di cui al punto "A) Adempimenti sanitari") presso la locale Stazione dei Carabinieri (Viale Podgora 14).

    C) Regolarizzazione della propria posizione sul territorio italiano oltre i primi 90 giorni di permanenza
    Indipendentemente dal possesso di un passaporto con timbro di ingresso in area Schengen, chi ha intenzione di rimanere in Italia oltre i 90 giorni deve richiedere alla Questura di avviare l'iter per il rilascio del permesso di soggiorno.
    Dal 18 marzo 2022 le dichiarazioni di presenza e l'avvio dell'iter per il rilascio del permesso di soggiorno dovranno essere presentati alla Stazione dei Carabinieri, che la inoltrerà alla Questura).

    3) INFORMAZIONI PER CHI HA BISOGNO DI UN ALLOGGIO
    Fermi restando gli adempimenti indicati per regolarizzare la propria posizione nei primi 90 giorni, si forniscono informazioni necessarie per i cittadini ucraini che richiedono una soluzione alloggiativa, non avendone disponibilità né mezzi sufficienti per autosostenersi.
    Tali cittadini devono presentare l'apposita richiesta (scarica l'allegato) alla Stazioni dei Carabinieri.
    La richiesta dell'alloggio potrà essere fatta, in qualunque momento, da tutti coloro che sono in regola per i primi 90 giorni.

DONAZIONI IN DENARO
Donazioni in denaro da destinare alla popolazione in Ucraina:

  • Croce Rossa Italiana IBAN: IT93H0200803284000105889169 – “Emergenza Ucraina”;
  • Caritas Diocesana Iban: IT54C0707212805000000127543 – “Emergenza Ucraina”

Donazioni in denaro da destinare ai cittadini Ucraini in arrivo a Sant’Ilario d’Enza
Il Comune segnala alla cittadinanza che, in questa prima fase emergenziale Avis comunale di Sant'ilario d'Enza ODV ha attivato una raccolta fondi per l'accoglienza e le esigenze delle persone provenienti dall'Ucraina sul nostro territorio.
Bonifico bancario (causale “Emergenza Ucraina”)
UNICREDIT - Agenzia di Sant'Ilario d'Enza. IBAN: IT 93 V 02008 66501 000100239822
Intestato a: Avis Comunale Sant’Ilario d’Enza ODV
Il Benefattore deve riportare: Cognome, Nome, indirizzo.
Agevolazioni fiscali, in riferimento all’art. 83 Dlgs n. 117/17:

  • per persone fisiche: detrazione fiscale dell’imposta IRPEF pari al 35% dell’importo dell’erogazione, fino a un importo complessivo di € 30.000 per ciascun periodo d’imposta
  • per chi esercita attività d’impresa: deduzione dal reddito complessivo netto, nel limite del 10% del reddito dichiarato.

DONAZIONI PER LE PERSONE OSPITATE A S. ILARIO D’ENZA
Centri di raccolta:

  1. a Sant'Ilario: Centro di raccolta Parco San Rocco il sabato e la domenica dalle 9,30 alle 12,30.
  2. a Calerno: Circolo Arci in piazza Di Vittorio nei prossimi sabati 12, 19, 26 marzo dalle 9,30 alle 11,30;

NO indumenti e vestiario usato, per impossibilità di sanificazione, corretto immagazzinamento e distribuzione controllata

I prodotti necessari sono:

  • Biancheria per uso quotidiano: coperte e cuscini con riempimento sintetico, asciugamani, accappatoi, tovaglie.
  • Indumenti e biancheria per neonati e bambini, SOLO se nuovi e confezionati
  • Prodotti alimentari a lunga conservazione (non in contenitori di vetro): pasta, riso, farina, tonno e carne in scatola, biscotti confezionati, cioccolato, the in bustine e caffè solubile, omogeneizzati e latte in polvere.
  • In generale, prodotti non deperibili e a lunga scadenza
  • Vettovaglie: piatti, bicchieri e posate monouso.
  • Prodotti per igiene personale: pannolini per bambini e anziani, salviette umide, saponi e shampoo meglio se solidi, detergenti igienizzanti per uso personale e per la pulizia della casa.
  • Materiale per attività scolastiche nuovo o in ottimo stato
  • Attrezzature per le attività sportive di bambini e ragazzi
  • Giochi per bambini e ragazzi nuovi o in ottimo stato. NO peluche e “non lavabili”.

DONAZIONI INTERNAZIONALI
Centro raccolta: Magazzino Comunale Via Mazzacurati 11 Reggio Emilia – Tel. 0522456023
Aperto lunedì, mercoledì e venerdì dalle 7.30 alle 12.30

NO indumenti e vestiario, ma prodotti di prima necessità per i territori ucraini e per le città lungo
il confine dell’area in conflitto.

I prodotti necessari sono:

  • Prodotti uso quotidiano: sacchi a pelo, coperte e cuscini con riempimento sintetico, asciugamani
  • Indumenti per bambini SOLO nuovi e confezionati
  • Prodotti alimentari a lunga conservazione (non in contenitori di vetro): pasta, riso, farina, tonno e carne in scatola, biscotti confezionati, cioccolato, the in bustine e caffè solubile, omogeneizzati e latte in polvere.
  • Vettovaglie: piatti, bicchieri e posate monouso.
  • Prodotti per igiene personale: pannolini per bambini e anziani, salviette umide, saponi e shampoo meglio se solidi, detergenti igienizzanti.
  • Intimo per bambini nuovo e confezionati

Si raccomanda a chi vuol donare di attenersi alle categorie citate; altri prodotti, in particolare vestiti, non verranno accettati, in quanto non potrebbe esserne garantita la distribuzione.

Medicinali e dispositivi medici verranno raccolti presso le Farmacie Comunali Riunite: antibiotici, analgesici, antiemorragici, antidiarroici, cardiovascolari, antisettici, mascherine, garze, guanti monouso, siringhe.

Questa pagina ti è stata utile?