Il fascicolo sanitario elettronico è lo strumento che contemporaneamente archivia, in maniera continuativa e tempestiva, la propria storia sanitaria e permette di accedere direttamente ai servizi on line, viene realizzato in automatico per tutti i cittadini. Naturalmente, per tutelarne la privacy, i professionisti sanitari che prendono in carico il paziente potranno consultarlo solo dopo il suo consenso.


Mentre prima era il singolo utente a farsi carico dell’attivazione del proprio Fse, prima registrandosi online e poi completando l’iter in uno sportello dell’Ausl, ora il Fascicolo sanitario elettronico è creato da remoto per ogni emiliano-romagnolo, e lì sono caricati automaticamente tutti gli atti sanitari prodotti sia dalle strutture pubbliche che da quelle private convenzionate. Il cittadino, come già avviene adesso, potrà anche integrare il Fascicolo, aggiungendo autonomamente ulteriori documenti, completando così la propria storia medica.

La semplificazione della procedura non intacca però assolutamente la privacy e la libertà decisionale del cittadino: i medici del servizio sanitario regionale, quelli di medicina generale e i pediatri di libera scelta potranno consultare la documentazione solo dopo il manifesto consenso dell’assistito, che può rilasciarlo anche verbalmente al medico, ovviamente dopo la presa in carico del paziente. Il paziente mantiene in ogni caso il diritto di revocare l’autorizzazione in qualsiasi momento, o rivolgendosi allo stesso professionista a cui l’ha rilasciata, o svolgendo la procedura online.

A ulteriore tutela dei dati personali dei pazienti, tutte le azioni - dalla raccolta del consenso all’accesso ai documenti - sono tracciate, registrate e consultabili direttamente dal cittadino sul proprio Fascicolo sanitario elettronico, con la possibilità di ricevere queste notifiche anche via e-mail.

Informazioni a che si possono trovare sul fascicolo sanitario elettronico

Nel Fascicolo vengono immesse le informazioni già presenti nella rete Sole:

  • dati anagrafici;
  • eventuali esenzioni dal pagamento del ticket;
  • prescrizioni di visite ed esami specialistici;
  • prescrizioni di farmaci:
  • referti di visite ed esami erogati dalle strutture pubbliche del Servizio sanitario regionale (e, progressivamente, anche da strutture private accreditate);
  • referti di pronto soccorso;
  • lettere di dimissioni da ospedali pubblici (e, progressivamente, da ospedali privati accreditati).

Ogni persona può decidere di inserire anche altri documenti personali (ad esempio: appunti sulle cure o sulle diete da seguire, un’agenda per gli appuntamenti, documenti relativi a visite o esami fatti in strutture private o in strutture sanitarie di altre Regioni).

Servizi a cui si può accedere grazie al fascicolo sanitario elettronico
Tramite il FSE si può accedere a servizi sanitari on line:

  • la prenotazione on line di visite/esami specialistici,
  • il pagamento on line di ticket o tariffe erogati da professionisti del SSR anche in libera professione,
  • il cambio e la revoca del medico di famiglia/pediatra,
  • la gestione del consenso ai servizi on line,
  • la consegna on line dei referti.

In caso di accertamenti di particolare delicatezza, i referti relativi non saranno trasmessi in via informatica al FSE ma dovranno essere ritirati in formato cartaceo presso la struttura, previo eventuale colloquio con medico specialista.

La possibilità di effettuare il ritiro on-line non si applica alle analisi genetiche e agli accertamenti sull'HIV, per i quali resta fermo l'obbligo di legge di adottare ogni misura o accorgimento per la tutela dei diritti della persona e della sua dignità, prevedendo la necessaria intermediazione del medico.

Chi lo può consultare
L'interessato, con le credenziali personali di accesso,
il medico di famiglia, previo consenso dell'interessato.

Come si accede al fascicolo sanitario elettronico
Si può accedere attraverso una delle seguenti modalità:

  • SPID - Sistema Pubblico di Identità Digitale ( per info rivolgersi allo sportello "Civico" del Comune di Sant'Ilario d'Enza)
  • CIE - Carta d'Identità Elettronica
  • CNS - Carta Nazionale dei Servizi
  • Credenziali FSE/Federa (dal 1 gennaio 2021 tali credenziali non vengono più rilasciate, ma chi le possiede potrà ancora utilizzarle per accedere)

Questa pagina ti è stata utile?